Yemen, raid USA contro al Qaida

E’ un’operazione senza precedenti quella che gli Stati Uniti stanno conducendo da alcuni giorni contro obiettivi di Al Qaida nello Yemen.

THE CURRENT SITUATION IN #YEMEN: 20 MORE ATTACKS BY #USA.. – See more at: https://t.co/uo6vf7jzV8 pic.twitter.com/YQPa83KkL9— Diplomatic Observer (@DplmtcObserver) 4 marzo 2017

Almeno una trentina i raid effettuati. Smentite invece dal Pentagono le incursioni di forze speciali sul terreno. 5 i soldati rimasti uccisi. L’operazione è concentrata tra le province meridionali di Bayda, Shabwa e Abyan, dove i miliziani hanno rafforzato la loro presenza, approfittando anche di una guerra civile in corso. Una guerra in un paese dimenticato dalla comunità internazionale, come hanno fatto notare centinaia di manifestanti che giovedì scorso hanno protestato davanati alla sede delle Nazioni Unite a Sana’a. “Siamo qui per ricordare che anche l’Onu è responsabile del conflitto e della povertà nello Yemen”, ha spiegato il capo del sindacato del lavoratori yemeniti, Khalil el Shamri. “E’ responsabile della fuga di migliaia di persone. Noi siamo qui per tutta questa gente, non per certa parte politica.”

Yemen, Save the Children: bambini muiono per aiuti bloccati da Arabia Saudita https://t.co/NZ6UrIW7v1— Vaturu Erriu Onnis (@sadefenza) 4 marzo 2017

Da tempo il Paese è lacerato dalle violenze e dagli scontri tra le truppe del presidente Abd Rabbo Mansur Hadi, riconosciuto internazionalmente e vicino all’Arabia Saudita, e i ribelli sciiti Houthi, alleati dell’Iran.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità