Yemen, ribelli Houthi: tregua di due settimane nel mar Rosso

Sim

Roma, 1 ago. (askanews) - I ribelli yemeniti hanno annunciato oggi una tregua di due settimane delle loro operazioni navali, a sette giorni dall'attacco che ha indotto l'Arabia saudita a sospendere il transito di greggio nello Stretto di Bab el-Mandeb.

Il "ministero della Difesa" Houthi ha precisato che la tregua è in atto dalla mezzanotte scorsa locale, aggiungendo di "accogliere con favore ogni iniziativa volta a porre fine alle aggressioni contro lo Yemen". Nel comunicato, diffuso dall'agenzia Saba controllata dagli Houthi, si afferma che "la cessazione unilaterale delle operazioni navali sarà per un periodo limitato e può essere rinnovata su tutti i fronti, se questa iniziativa è accolta bene ed è accompagnata da misure reciproche della coalizione" araba guidata da Riad. Sui social media è stato poi precisato che la tregua rimarrà in vigore due settimane. La coalizione non ha ancora risposto a questa iniziativa, voluta da Mohammed Ali al-Houthi per "sostenere gli sforzi di pace e di mediazione dell'inviato Onu" Martin Griffiths. (Segue)