Yemen, Save the Children, almeno 78 bambini uccisi dalla dengue -4-

Red/Orm

Roma, 14 gen. (askanews) -

Save the Children ha anche assicurato attrezzature mediche per contrastare la febbre dengue e lo scoppio della malaria nelle sue aree operative, incluse Aden, Taiz, Hodeidah e Hajjah. Sta inoltre sensibilizzando gli operatori sanitari e i volontari della comunità su come affrontare la dengue e altre febbri emorragiche. I governatorati più colpiti dai decessi sono stati Hodeidah (62), Aden (71) e Taiz (12).

Solo la pace nello Yemen può garantire risposte rapide e la ricostruzione di un sistema sanitario ormai al collasso, in un paese dove continuano a diffondersi malattie prevenibili e che si sta ancora riprendendo da un'epidemia di colera che ha causato oltre 2 milioni di casi sospetti tra ottobre 2016 e agosto 2019.

Dopo quasi cinque anni di conflitto nel paese, oltre la metà di tutte le strutture sanitarie sono chiuse o solo parzialmente funzionanti, molti ospedali sono stati danneggiati da attacchi aerei o combattimenti e mancano medicinali essenziali e personale qualificato.