Yemen, Sudan conferma rientro in patria di 10.000 soldati

Fth

Roma, 30 ott. (askanews) - Dieci mila soldati sudanesi, impegnati nella guerra in Yemen, "sono rientrati in patria". Lo rivela oggi Al Tayar, quotidiano dell'opposizone al precedente regime che cita Mohammed Hamdan Daqlu, vice presidente del Consiglio Sovrano che governa il Paese dall'esautoramento, nello scorso aprile, dell'ex presidente Omar al Bashir a seguito di una rivolta popolare.

Secondo le fonti del giornale, Daqlu, avrebbe detto di "non voler inviare nuove truppe nello Yemen in sostituzione di quelle arrivate nella capitale Khartoum". La dichiarazione di Daqlu, secondo il quotidiano, sarebbero state fatta "durante una riunione tra il Consiglio Sovrano con ministri del governo.(Segue)