Yom Ha-Shoah, la Marcia dei vivi ad Auschwitz

Nella Giornata del ricordo delle vittime della Shoah, almeno 10mila persone hanno partecipato alla cosiddetta marcia dei vivi negli spazi del campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau.

Una volta all’anno, il 24 aprile, i sopravvissuti si incontrano con i giovani per raccontare la loro esperienza nel lager e mantenerne viva la memoria.

In questo campo di sterminio nazista, morirono almeno 1,1 milioni di persone, in gran parte ebrei.

Nello stesso tempo, anche in Israele si è celebrata la giornata del ricordo. Al suono delle sirene, lunedì mattina alle 10, le 9 ora centrale europea, tutte le attività del paese si sono fermate per due minuti.

In precedenza, il capo del governo Benjamin Netanyahu aveva deposto una corona di fiori al memoriale di Yad Vashem.

In Israele vivono oltre 200mila sopravvissuti alle camere a gas naziste.

In questo cinico mondo il ricordo della #Shoah è un impegno. Possano tutte le vittime essere ricordate per sempre https://t.co/IzJjeJfqbk pic.twitter.com/boKzpLc1hI— Amb Ofer Sachs (@AmbSachs) 24 aprile 2017

#YomHashoah: per ricordare i 6 milioni di ebrei uccisi durante la 2° Guerra Mondiale dai nazisti https://t.co/FkMvvJikXs #shoah pic.twitter.com/ZgS8pi2QPs— Israele in Italia (@IsraelinItaly) 24 aprile 2017

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità