New York celebra gli eroi a quattro zampe

·2 minuto per la lettura
11settembre 2001
11settembre 2001

11 settembre 2001: una data che sembra così lontana dal mondo attuale. Ne è passata di acqua sotto i ponti da quella tragedia che causò migliaia di vittime innocenti al World Trade Center di New York. La società cambio, la storia cambiò: un vero e proprio drammatico spartiacque tra quell’epoca residua degli anni ’90 (non ancora del tutto sparita) e quella degli anni 2000, caratterizzati alla loro apertura, si può dire, da un simie evento che sconvolse l’intera umanità. 11 settembre 2001, un giorno tanto lontano quanto vicino, con cui, volenti o nolenti, abbiamo ancora a che fare.

In questo articolo parleremo di alcuni cani eroi che si distinsero a Ground Zero, tra il fumo, le urla della gente e la distruzione perpetrata gratuitamente da folli terroristi. Parleremo di Ricky, Trackr, Riley e altri eroi a quattro zampe che diedero un loro contributo per salvare quante più vite in quello squarcio di inferno giunto sulla Terra. È la stessa New York a celebrare questi piccoli guerrieri, che nessuno è riuscito a fermare.

11 settembre 2001: ricordiamo Ricky, Track e Riley

Ricky era un rat terrier alto quaranta centimetri; riusciva a raggiungere qualsiasi luogo, anche quelli più scomodi e inagibili. Trackr, di razza pastore tedesco, crollò svenuto dopo due giorni di fatiche e ricerche a causa delle ferite e inalazioni di fumo. Riley era un golden retriever di 4 anni. Inoltrandosi tra le rovine, individuò i corpi senza vita di molti vigili del fuoco.

11 settembre 2001: le dichiarazioni di Chris Seldfrige

Oggi i cani eroi del World Trade Center non sono più in vita, ma il loro ricordo sarà reso immortale da due mostre organizzate a New York per il ventesimo anniversario della catastrofe. Il signor Chris Seldfrige (54 anni) proveniente da Johnstown (Pennsylvania) ha ricordato tramite alcune dichiarazioni riportate dalla Stampa: “Andammo con la speranza di salvare centinaia di persone intrappolate, ma non trovammo nessuno vivo”. Chris fu accompagnato da Riley in quello scenario apocalittico.

11 settembre 2001: le mostre canine

Una mostra è stata recentemente aperta al Dog Museum dell’American Kennel Club. Qui i cani eroi del World Trade Center sono ricordati alla stregua di altri loro colleghi a quattro zampe impegnati in attentati terroristici e in grandi disastri naturali. L’evento è simile alla rassegna presso il museo dell’11 settembre vicino al luogo delle stragi. K-9 Courage è stato aperto nel gennaio 2020 per poi essere chiuso poco dopo a causa della pandemia da Covid-19. In tale contesto è possibile vedere alcuni ritratti dei cani eroe creati dalla fotografa Charlotte Dumas.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli