New York, giudice federale sospende obbligo vaccinale per medici e infermieri

·1 minuto per la lettura
Tribunale di New York blocca obbligo di vaccino
Tribunale di New York blocca obbligo di vaccino

Un tribunale dello Stato di New York ha bloccato l’obbligo di vaccino anti Covid per il personale sanitario dopo che 17 tra medici e infermieri avevano presentato ricorso contro la misura. L’ordinanza, che era stata firmata dall’ex governatore Andrew Cuomo, è così sospesa fino al 22 settembre.

Tribunale di New York blocca obbligo di vaccino

L’allora amministratore dello stato americano aveva firmato un provvedimento che disponeva la vaccinazione obbligatoria per medici, infermieri e operatori sociosanitari. Stando al testo, queste categorie avrebbero dovuto ricevere almeno una dose di siero entro il 27 settembre.

Ritenendo che la decisione violasse i diritti costituzionali, un gruppo di sanitari aveva però presentato un’azione legale contro l’ordinanza. Si tratta di professionisti cristiani che dicono di essere contrari a ricevere il vaccino per motivi religiosi, convinti che gli esperti abbiano utilizzato cellule di feti abortiti durante i test e lo sviluppo.

Tribunale di New York blocca obbligo di vaccino fino al 22 settembre

Il giudice David Hurd ha accolto il ricorso e si è concesso una settimana di tempo per rispondere all’azione legale dei ricorrenti. Durante questo periodo, che termina il 22 settembre, l’obbligo di vaccino per le professioni sanitarie resterà sospeso.

Entro tale data lo stato dovrà rispondere alla causa e il 28 settembre lo stesso giudice terrà un’udienza per decidere se bloccare l’entrata in vigore del requisito del vaccino in attesa dell’esito del caso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli