New York Times: "Negli Stati Uniti 100mila decessi, più dei militari morti dalla guerra di Corea"

coronavirus trump usa

La pandemia del coronavirus non sembra dare tregua anche -e soprattutto- oltreoceano. Gli Stati Uniti hanno raggiunto e superato le 100mila vittime. Intanto anche il Brasile di Bolsonaro si trova ad affrontare numeri molto preoccupanti.

100mila vittime negli Usa

Gli Stati Uniti hanno raggiunto quota 100mila vittime da coronavirus. È ciò che riporta il New York Times, dato che, inoltre, è stato confermato dall’ultimo aggiornamento dati della Johns Hopkins University. Si tratta del numero di decessi più alto al mondo per il virus. Il New York Times, che ha dedicato un numero al raggiungimento delle 100mila vittime, ha sottolineato come il numero di vittime per coronavirus abbia superato il numero di militari americani morti in tutti i conflitti combattuti dagli Usa dalla guerra di Corea in avanti. Numeri che fanno preoccupare, insomma: la pandemia di Covid-19 sta diventando la più letale nella storia degli Usa dopo la spagnola del 1918 dove persero la vita 675mila americani.

Brasile nuovo epicentro della pandemia

Anche nell’America del Sud il coronavirus ha colpito duramente alcuni stati: è il caso del Brasile, che ha superato quota 25mila vittime. L’America Latina, infatti, sta diventando il nuovo epicentro della pandemia, con numeri molto alti come in Brasile. Il numero dei decessi giornalieri continua a superare le 4 cifre: in 24 ore, come segnalato dalle autorità del Paese, si sono registrate 1086 vittime. Si tratta del quinto giorno consecutivo in cui la cifra non scende sotto i mille. Intanto, i casi registrati di Covid-19 sono 411.821.