New York Times: “Trump voleva mettere coccodrilli al confine”

new york times trump

Il New York Times è uno dei più celebri e autorevoli quotidiani degli Usa. In base ad alcune informazioni ottenute, ha rivelato come il presidente Donald Trump, avrebbe suggerito alcune misure aggiuntive per garantire la protezione del confine tra Stati Uniti e Messico.

Stando a quanto riportato dal sito tgcom24.mediaset.it, il New York Times, basandosi su alcune interviste fatte a diversi funzionari dell’amministrazione della Casa Bianca coinvolti in un incontro avvenuto a Marzo 2019 nello Studio Ovale, avrebbe scritto che Trump pensava di fortificare il muro al confine col Messico con una trincea d’acqua piena di serpenti e coccodrilli. A questo proposito, chiese ai suoi collaboratori di capire a quanto potessero ammontare i costi.

New York Times su Trump

Sempre secondo le interviste, il presidente Usa avrebbe anche suggerito di far sparare alle gambe dei migranti dal Messico. Secondo il New York Times, infatti, durante un discorso risalente a Novembre 2018, Trump aveva già suggerito di sparare ai migranti che lanciano pietre. Ovviamente come pratica sarebbe illegale; Trump allora suggerì di sparare loro alle gambe.

Puntuale, ovviamente, la replica di Donald Trump. Il presidente decide di affidare a Twitter le sue parole per difendersi dalle accuse: “Tutto falso”. Donald Trump, quindi, afferma che tutto quanto riportato dal NYT sarebbe una fake news. “Posso essere duro sulla sicurezza del confine” continua Trump nel suo tweet “ma non così duro. La stampa è impazzita”.