Yovanovitch: Biden in Ucraina agì seguendo linea politica Usa

A24/Pca

New York, 15 nov. (askanews) - Marie Yovanovitch, ex ambasciatrice statunitense in Ucraina, ha testimoniato che le pressioni dell'allora vicepresidente statunitense Joe Biden per la rimozione del procuratore generale ucraino Viktor Shokin costituivano "la linea politica ufficiale degli Stati Uniti" e di molti altri Paesi.

Le pressioni per la rimozione di Shokin, che aveva ereditato una vasta indagine sulla corruzione, sono al centro della teoria del presidente Donald Trump secondo cui Biden si adoperò per aiutare Burisma, la società energetica ucraina per cui lavorava il figlio Hunter. Biden agì in linea con la politica dell'amministrazione Obama e a sostegno dei riformatori ucraini, visto che Shokin era considerato un corrotto; inoltre, Washington sosteneva le indagini su Burisma, che invece erano a rischio nelle mani di Shokin. (segue)