Zac Efron ha rischiato la morte girando il reality “Killing Zac Efron”

Zac Efron reality

Zac Efron, l’attore conosciuto dalle ragazzine per la sua partecipazione nel cast di “High School Musical” negli anni 2000, è quasi morto durante le riprese di un reality show di sopravvivenza. Ironia della sorte, questo si chiamava proprio “Killing Zac Efron“, vale a dire “Uccidendo Zac Efron“.

Zac Efron quasi morto ad un reality

L’attore si era sempre detto contento di partecipare alla serie, che sarebbe dovuta andare in onda a giugno 2020. L’attore aveva dichiarato di essere entusiasta di esplorare territori che non sono nelle mappe e vivere avventure inaspettate. Durante le riprese, l’interessato doveva dimostrare di sapersela cavare in un luogo remoto della Papua Nuova Guinea per quasi un mese.

Le cose non sono però andate come sperava. Tra un’esperienza estrema e l’altra, Zac avrebbe contratto una forma di tifo o simile infezione batterica. Per questo motivo è stato reso necessario trasportarlo urgentemente a Brisbane in Australia affinché venisse curato. Giunto qui in aereo, assistito a bordo da professionisti, i medici l’hanno sottoposto ai trattamenti necessari e il suo stato di salute è migliorato.

Stando a quanto riportano i media locali, chi l’ha tenuto sotto controllo durante il trasferimento avrebbe inizialmente temuto per la sua incolumità. La paura era che non potesse farcela a sostenere il viaggio date le condizioni estremamente precarie. E’ stato quindi ricoverato all’ospedale di guerra di St Andrews a Spring Hill, dove è stato trattenuto diversi giorni prima che i medici dessero la possibilità di trasportarlo negli Stati Uniti. Ora il trentaduenne si è ripreso e sta meglio.