Zaia: autonomia conclusa fra un anno, non è secessione dei ricchi

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 2 nov. (askanews) – “Il ministro Calderoli ha già dato nelle giornate scorse un’idea, che nel giro di un anno dovrebbe essere conclusa tutta questa procedura. Immagino che sia verosimile che nelle prossime settimane ci siano già dei provvedimenti che dovrebbero essere redatti. Noi abbiamo già fatto tutti i compiti per casa, quindi le tre regioni partite 5 anni fa, oggettivamente tutte le analisi e gli approfondimenti di natura giuridica, ma anche fiscale li hanno già fatti”: cosi il governatore del

Veneto, Luca Zaia, parlando con i giornalisti a Roma davanti al ministero per gli Affari regionali e le Autonomie a Roma.

“Siamo davanti a un provvedimento che non è la secessione dei ricchi, lo si fa a saldi invariati, vuole dire che chi avrà l’autonomia gestirà a parità di costi le sue competenze nel suo territorio e chi non avrà scelto l’autonomia continuerà ad avere quello che aveva prima e non gli sarà tolto nulla”, ha precisato il governatore veneto.