Zaia: "Crisanti? Una vicenda dolorosa'

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"E' una vicenda dolorosa". Così il presidente del Veneto Luca Zaia ha risposto oggi ai giornalisti che gli chiedevano delle rivelazioni nell'ultimo libro di Bruno Vespa, con la smentita a Nature della Regione Veneto sulla ricostruzione fatta dal professor Andrea Crisanti in relazione alla strategia veneta contro il Covid con -tra l'altro- l'idea di tamponi a tappeto per tutta la popolazione di Vò, in realtà effettuati dalla Asl di Padova. E' in realtà, invece, secondo la lettera inviata alla rivista dalla direttrice della prevenzione della Regione Veneto Francesca Russo, un programma per cui i tamponi sarebbero stati effettuati per decisione dello stesso presidente della Regione già il 21 febbraio scorso alla notizia dei due primi casi del Covid nel paese euganeo.

Una versione dei fatti che contrasta con quanto lo stesso professor Crisanti aveva più volte sostenuto e ora la vicenda è ricostruita nel libro di Bruno Vespa.