Zaia firma ordinanza 172, il Veneto torna in zona gialla

·2 minuto per la lettura
veneto in zona gialla
veneto in zona gialla

Il Presidente del Veneto, Luca Zaia, ha firmato un’ordinanza che stabilisce il passaggio in zona gialla della Regione: la misura entrerà in vigore sabato 18 dicembre 2021 e, salvo proroghe, sarà valida fino al prossimo 16 gennaio 2022.

Veneto in zona gialla, Zaia anticipa la decisione del Governo: l’ordinanza

Nella mattinata di venerdì 17 dicembre, il Presidente del Veneto, Luca Zaia, aveva comunicato: “Oggi presentiamo un provvedimento, un’ordinanza, che anticipa la zona gialla”. Nel pomeriggio, poi, il governatore ha firmato l’ordinanza numero 172 con la quale ha riclassificato la Regione dalla zona bianca alla zona gialla.

La misura, che sarà in vigore da mezzanotte di sabato 18 dicembre 2021 alle ore 24:00 di domenica 16 gennaio 2022, è stata adottata per contrastare un ulteriore aumento dei contagi causati dal coronavirus in Veneto.

Con l’ordinanza n. 172, sono state introdotte nuove restrizione prima che il Governo annunciasse in modo ufficiale il provvedimento. Tra le principali limitazioni riproposte ai cittadini del Veneto, figurano l’obbligo della mascherina nei luoghi all’aperto, il divieto di consentire agli anziani di lasciare le case di riposo, la quarantena breve per gli studenti, l’obbligo del tampone ogni 4 giorni per i pazienti ricoverati e per gli esponenti del personale sanitario mentre si consiglia di effettuare un test rapido in occasione del pranzo di Natale.

Veneto in zona gialla, Zaia anticipa la decisione del Governo: il quadro epidemiologico della Regione

Nell’ordinanza firmata dal governatore Luca Zaia, viene riassunto in modo dettagliato il quadro epidemiologico attualmente presente in Veneto, dove l’incidenza dei nuovi positivi al Covid per la settimana 10-16 dicembre 2021 è salita a 506,3 ogni 100 mila abitanti. In questo contesto, i più colpiti dal virus risultano essere i giovani: l’incidenza settimanale corrisponde a 821,1 ogni 100 mila abitanti nella fascia d’età 0-12 anni.

In Veneto, poi, è stato evidenziato anche un graduale e costante incremento dei tassi di occupazione dei posti letto in terapia intensiva (13%) e nei reparti ospedalieri ordinari (15%).

A questi dati, si aggiungono i “preoccupanti segnali di allerta relativi alla circolazione della nuova variante denominata Omicron”.

Veneto in zona gialla, Zaia anticipa la decisione del Governo: l’obbligo della mascherina

Secondo quanto previsto dall’ordinanza, l’uso della mascherina anti-Covid è obbligatorio quando si è al di fuori della propria abitazione, al fine di proteggere le vie respiratore in ogni luogo all’aperto, sui mezzi pubblici o nei contesti aperti al pubblico. L’obbligo della mascherina decade per i bambini di età inferiore ai 6 anni e per i soggetti che presentano patologie o disabilità che risultano incompatibili con l’adozione del dispositivo di protezione individuali.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli