Zaia: "Minacciato da lettera Br, ma per cosa?"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Certo, il clima è pesante, di minacce poi se ne ricevono molte, sempre, e molte vengono derubricate, ma quando ne ricevi una con la carta intestata dalle Br ti viene da riflettere". Così il presidente del Veneto Luca Zaia ha confermato di aver ricevuto una lettera di minacce dal presunto gruppo terroristico.

Zaia ha però tenuto a spiegare: "La lettera mi è arrivata la scorsa settimana ma mi è stato chiesto di non farne pubblicità. Infatti la notizia deve essere uscita da Bologna dove è il centro dell'indagine. Noi abbiamo avuto solo rapporto con la Digos che ha analizzato la lettera", ha precisato il governatore del Veneto che poi ha detto: "Le minacce per cosa? Stiamo parlando solo di Covid, di malati, di morti, e non abbiamo certo portato noi il virus ma forse qualcun'altro...".