Zaia: "no a farse o finta autonomia"

webinfo@adnkronos.com
"Il mio auspicio è che il governo dia vita subito alla sua proposta di autonomia, così da poterla confrontare con la nostra, e se ci sarà un punto d'incontro la firmeremo, se invece sarà una farsa, una finta autonomia non potremo firmare, anche perchè saremmo irrispettosi nei confronti dei nostri cittadini e della Costituzione". Così il presidente del Veneto, Luca Zaia, torna a ribadire il suo pensiero sul fronte della riforma dell'autonomia. "Ovviamente, il Veneto si candida a gestire le competenze nelle 23 materie oggi gestire da Roma - spiega il governatore del Veneto - il nostro è un progetto serio, validato scientificamente, ma non possiamo accettare che si dica che vogliamo creare un Pese di serie A e uno di serie B, o la secessione dei ricchi. Qui si tratta di portare efficienza e modernità a questo Paese", sottolinea Zaia.

"Il mio auspicio è che il governo dia vita subito alla sua proposta di autonomia, così da poterla confrontare con la nostra, e se ci sarà un punto d'incontro la firmeremo, se invece sarà una farsa, una finta autonomia non potremo firmare, anche perchè saremmo irrispettosi nei confronti dei nostri cittadini e della Costituzione". Così il presidente del Veneto, Luca Zaia, torna a ribadire il suo pensiero sul fronte della riforma dell'autonomia. 

"Ovviamente, il Veneto si candida a gestire le competenze nelle 23 materie oggi gestire da Roma - spiega il governatore del Veneto - il nostro è un progetto serio, validato scientificamente, ma non possiamo accettare che si dica che vogliamo creare un Pese di serie A e uno di serie B, o la secessione dei ricchi. Qui si tratta di portare efficienza e modernità a questo Paese", sottolinea Zaia.