Zaia: rabbrividisco a pensare ad agenda giallo-rossa

Lzp

Milano, 24 ago. (askanews) - "Sono un pragmatico, ragiono al di là delle casacche politiche. Ma se devo pensare all'agenda giallo-rossa rabbrividisco. Sono 15 mesi che aspettiamo l'autonomia, se non siamo riusciti a ottenerla con la Lega al governo figuriamoci con il Pd". Così, in un'intervista a Qn, il governatore del Veneto Luca Zaia in merito a un accordo M5S-Pd.

"Se dem e grillini - continua Zaia - avranno il fegato di mettersi insieme cancelleranno tutto, si partirà dall'anno zero. Scordiamoci la flat tax, mentre la legittima difesa, l'inasprimento delle pene e la politica migratoria voluta da Salvini saranno considerati simboli di inciviltà. Sicuramente ogni nave che arriverà sbarcherà...".

Per il governatore del Veneto, Salvini ha fatto bene a rompere l'alleanza di governo con il M5s: "abbiamo perso un anno prezioso. I 5 Stelle andavano mollati, altrimenti si rischiava di rompere sulla manovra e sarebbe stato peggio". Secondo Zaia "il 90 per cento dei veneti vuole tornare al voto. Se si realizzerà questo governo Pd-5Stelle resteremo ostaggio delle liti peggio di prima". Sull'autonomia "il premier Conte ci aveva promesso di risolvere la situazione a febbraio. Ma non ha fatto nulla".