Zaia: speriamo che riprenda la partita dell'autonomia

Ska

Roma, 30 gen. (askanews) - "Speriamo che questa partita riprenda": così il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, in merito all'autonomia.

La legge quadro "dovrebbe essere il recinto all'interno del quale dovrebbero articolarsi le intese", ha ricordato Zaia nel corso di un'audizione dinanzi alla commissione parlamentare per le questioni regionali: "Abbiamo massimo rispetto per il Parlamento, ci imbarazza un po' la questione dell'intesa: se concordiamo un testo, è pur vero che qualcuno non può cambiarmi il testo, perché diventa difficile far combaciare i due testi. Prendiamo atto che c'è la legge-quadro", ha detto Zaia. "Abbiamo necessità di confrontarci".

"Abbiamo iniziato a dialogare con il governo Gentiloni", ha detto Zaia, poi siamo arrivati alla firma di una preintesa su cinque materie, non siamo riusciti a chiudere la partita con Gentiloni, non siamo riusciti a chiudere col governo Conte uno, ma abbiamo lavorato bene con il ministro Stefani, che ha fatto il gran lavoro di aver messo al tavolo i due interlocutori, ora siamo al Conte due. Ricordo che ci fu impegno da parte di Conte che avrebbe chiuso la partita del'autonomia per febbraio 2019: così non fu, il resto è storia... a me interessa portare a casa l'autonomia".