Zanellato incontra Antonio Marras, la capsule è poesia

(Adnkronos) - L’amore per le radici italiane e per il savoir faire artigianale. La moda che diventa poesia. C'è questo e tanto altro nella collezione di Zenellato realizzata in collaborazione con Antonio Marras, per la prossima primavera-estate 2023. Una capsule inedita, che celebra il clash tra le icone del marchio e la visione creativa dello stilista sardo. “Rendere omaggio all’Italia, alla produzione sostenibile di Zanellato, alle sue borse iconiche e farlo con uno stilista dotato di tanto talento artistico e di tanta sensibilità come Antonio Marras non può che renderci fieri ed arricchire profondamente la nostra collezione - commenta Franco Zanellato – fondatore e direttore creativo della maison. Crediamo che i nostri clienti, che hanno così amato le nostre borse rendendole uniche ed inimitabili, apprezzeranno queste edizioni uniche che abbiamo creato insieme".

Il lavoro con Antonio Marras, osserva ancora Zanellato, "riflette la volontà della maison di aprirsi a partnership che arricchiscano la Legacy del marchio e realizzate con chi condivide i nostri valori ed ideali creativi ed etici". La liaison inedita nasce da valori condivisi ed emerge in tutti gli elementi caratterizzanti delle bags, dai tessuti, alle silhouette, ai colori. Un incontro tra l’amore per il Made in Italy, in cui entrambe le aziende si fondano e realizzano le proprie collezioni e un’estetica senza tempo che dona a ogni pezzo un tocco luxury. Ogni borsa della capsule, presentata in occasione di Milano Fashion Week, è segnata dall'equilibrio tra forma e funzione. Ne sono un esempio i tessuti, i pellami, gli intrecci in raffia a varia trama, incluso il motivo grafico Blandine che ricorda le onde del mare.