Zaporizhzhia, Russia: "Missione Aiea è necessaria"

(Adnkronos) - La missione degli ispettori dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea) all'impianto nucleare di Zaporizhzhia, nel sud dell'Ucraina, è ''necessaria''. Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmytri Peskov nella quotidiana conferenza stampa, aggiungendo che tuttavia "non stiamo parlando della possibile demilitarizzazione della zona attorno all'impianto nucleare''.

Non è in discussione la creazione di un'area smilitarizzata intorno alla centrale, ha sottolineato nel corso di un punto stampa, nel giorno dell'annuncio che una missione dell'Aiea, guidata dal direttore generale Rafael Grossi, si sta dirigendo verso l'impianto. "No, non si discute di ciò", ha chiarito Peskov a proposito dell'area smilitarizzata.

Secondo Peskov ''tutte le parti devono fare pressione sull'Ucraina affinché riduca la tensione militare all'impianto che sta mettendo in pericolo l'Europa intera'', perché ''solo la pressione sull'Ucraina può ridurre la tensione militare'' nella zona.

Da parte sua, il rappresentante permanente della Russia presso le organizzazioni internazionali a Vienna, Mikhail Ulyanov, ha sottolineato che il direttore generale dell'Aiea, Rafael Grossi, intende mantenere diversi esperti presso la centrale nucleare di Zaporizhzhia una volta che la missione in corso si sarà conclusa.

Stamane Grossi ha annunciato che l'Agenzia ha inviato una missione di esperti presso la centrale nucleare, nella cui area si combatte da settimane, aggiungendo che la delegazione dovrebbe arrivare nei prossimi giorni. "Abbiamo appreso che è intenzione del direttore generale mantenere alcune persone nello stabilimento a tempo pieno", ha affermato Ulyanov.