Zelensky nella Zaporizhzhia ancora occupata. I missili russi su Druzhkivka

Il presidente Volodymyr Zelensky ha viaggiato a Zaporizhzhia, nella regione più a Sud Est dell'Ucraina, in quella che è la sua seconda visita ufficiale fuori dalla capitale Kiev in tre mesi e mezzo di guerra. Nella città, che è ancora parzialmente sotto il controllo delle truppe di Mosca, Zelensky ha incontrato gli sfollati che ancora risiedono nella città.

Il viaggio del presidente si è svolto mentre nella stessa Kiev domenica mattina sono caduti missili russi. L'attacco, ha comunicato il Cremlino, era diretto a colpire un deposito di carriarmati consegnati all'Ucraina dagli europei. Gli allarmi anti missili non suonavano da settimane nella capitale.

Mosca avverte

E mentre l'offensiva russa si concentra nella regione del Donbass, quella più a Est del Paese, il presidente russo Putin ha annunciato che il conflitto riprenderà a espandersi se l'Occidente fornirà razzi a lungo raggio all'esercito ucraino. L'avvertimento però è stato ignorato dalla Gran Bretagna, che sta consegnando a Kiev razzi di artiglieria molto più moderni di quelli utilizzati dall'esercito ucraino fino a ora.

Tutto questo mentre Mosca sta scatenando tutta la sua potenza militare per assicurarsi il controllo del Donbass. La presa totale della città chiave di Severodonetsk si fa sempre più complicata, ma una raffica di missili domenica ha colpito Druzhkivka, una città a 80 chilometri da Donetsk.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli