Zelensky: Russia sia riconosciuta come stato sponsor terrorismo

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 28 giu. (askanews) - Martedì 28 giugno il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha chiesto alla comunità internazionale che la Russia venga riconosciuta come "Stato sponsor del terrorismo". L'esortazione il giorno dopo un attacco russo contro un centro commerciale che ha provocato "più di 20 morti", secondo Kiev.

"Solo terroristi pazzi, che non dovrebbero avere posto sulla Terra, possono lanciare missili contro obiettivi civili", ha scritto Volodymyr Zelensky su Telegram. "E questi non sono attacchi missilistici fuori bersaglio in asili, scuole, centri commerciali, condomini, sono attacchi calcolati dagli invasori", ha continuato. "La Russia deve essere riconosciuta come uno stato sponsor del terrorismo. Il mondo può e quindi deve fermare il terrore russo", ha concluso il presidente ucraino.

In una conferenza stampa, il vice capo dell'amministrazione presidenziale Kiril Tymoshenko ha indicato che il bilancio dell'attacco al centro commerciale di Kremenchuk ammonta ora a "più di 20 morti" e più di 40 dispersi. Il ministro dell'Interno Denys Monastyrsky, da parte sua, ha indicato che alcuni corpi non possono essere identificati perché gravemente ustionati. "Potrebbero essere necessari alcuni giorni per identificarli", ha detto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli