Zelensky: Ucraina è solo l’inzio, Russia vuole occupare altri Paesi

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 22 apr. (askanews) - "L'invasione russa in Ucraina è solo l'inizio, loro vogliono conquistare anche altri paesi". E' tornato a denunciarlo il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, in un nuovo videomessaggio via social in cui sottolinea come "la notizia diffusa oggi secondo cui il compito dei soldati russi sarebbe quello di prendere il controllo del sud dell'Ucraina e raggiungere il confine con la Moldavia conferma quellio che ho detto molte volte"

"Il solo territorio in cui la Russia dovrebbe prendersi cura dei diritti dei russofoni - ha denunciato il presidente ucraino è la Russia stessa: lì non c'è libertà di parola nè di opinione, non c'è libertà di scelta, la povertà si moltiplica, la vita umana è inutile"

"Dopo otto anni di brutale guerra nel Donbass - ha detto ancora Zelensky- la Russia voleva distruggere completamente il nostro stato. Privare letteralmente gli ucraini del diritto alla vita. Ma non importa quanto feroci siano le battaglie, non c'è possibilità di morte nella vita. Tutti lo sanno. Ogni cristiano lo sa". Ed oggi, "al termine il 58esimo giorno della nostra difesa : si conclude il Venerdì Santo, uno dei giorni più tristi dell'anno per i cristiani" perchè è "il giorno in cui la morte sembra aver vinto. Ma noi - ha concluso Zelensky- speriamo in una risurrezione" Perchè "crediamo nella vittoria della vita sulla morte e preghiamo che la morte perda".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli