Zelenzky: "A Kherson scoperti 400 crimini di guerra russi"

Genya SAVILOV / AFP

AGI - Dopo la liberazione di Kherson, gli investigatori hanno documentato oltre 400 crimini di guerra commessi dai russi.

Lo ha dichiarato il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, nel suo messaggio video serale, spiegando che sono stati trovati corpi sia di militarti che di civili. "La situazione nella regione di Kherson è ancora molto pericolosa", ha avvertito Zelensky, spiegando che un geniere è morto e altri quattro sono rimasti feriti durante le operazioni di sminamento.

"Si trovano i corpi degli uccisi: quelli di civili e militari. Nella regione di Kherson, l'esercito russo ha lasciato dietro di sé le stesse atrocità di altre regioni del nostro Paese, dove è riuscito a entrare", ha detto Zelensky, promettendo di "trovare e assicurare alla giustizia ogni assassino".

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha riferito nel suo messaggio video serale che parteciperà al vertice del G20 di Bali da remoto e terrà un discorso martedì, prima giornata del summit.

"Ci stiamo già preparando attivamente per una settimana molto importante per l'Ucraina. Settimana diplomatica. Il vertice del G20 si terrà in Indonesia. La nostra posizione sarà presentata in modo molto significativo", ha affermato il capo di Stato, "daremo in pubblico risposte a molte domande che vengono poste ora. Il mio discorso è già martedì". Il presidente indonesiano, Joko Widodo, aveva invitato a partecipare di persona al vertice sia Zelensky che il presidente russo Vladimir Putin, che sarà assente.