Zingaretti: Casa delle donne a Roma trattata con sciatteria

Bet

Roma, 17 feb. (askanews) - "Ho sempre trovato inquietante e deprimente la sciatteria e la superficialità con la quale alcune istituzioni si sono approcciate alla Casa Internazionale delle donne. L'ho vissuto da cittadino romano come una violenza che colpisce un elemento identitaria di Roma, che è fatta di tante cose e sicuramente dall'esperienza di questo luogo". Così il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, parlando alla Casa Internazionale delle Donne a Roma, a via della Lungara.

"Nelle forme possibili abbiamo tentato di dare una mano. Ringrazio la Casa delle Donne per aprire un fronte molto delicato" ha spiegato il governatore ricordando che "tutto nasce da un'aggressione violenta, insensata, burocratica, sciatta, incredibile perché chi piccona la storia di Roma non ha capito che una città è anche identità, riconoscersi in beni e valori condivisi e quindi va combattuta. Ma soprattutto grazie perché forse è stata la miccia per aprire un processo che se, con la qualità è livello scientifico, nella regione Lazio lo faremo ma non solo nel Lazio di introdurre norma ombrello guida a livello nazionale la casa delle donne sarà protagonista di una nuova piccola rivoluzione italiana", ha sottolineato.