Zingaretti: Conte in centrosinistra importante per fermare destra

Rea

Roma, 22 dic. (askanews) - "A piazza San Giovanni Berlusconi ha detto che il capo è Salvini e la destra si è riorganizzata. Se ora Conte si mette nel campo del centrosinistra è significativo non perchè regalo il Pd a Conte ma perchè altrimenti regaliamo alla destra il Paese. Io faccio politica, e se Conte dice che sta meglio nel centrosinistra è un fatto positivo". Lo ha detto a Mezz'ora in più il segretario del Pd Nicola Zingaretti.

"Conte è un alleato del Pd, ognuno ha una sua identità. Io ero contro a che fosse Conte il premier, ma ora abbiamo il dovere di governare al meglio. Ho ereditato un Pd debole, perdente e isolato, ora abbiamo il dovere morale di ricostruire due campi. Dobiamo costruire una proposta credibile, il Pd e se ci sarà anche il premier io sarò contento. Mi stupisce lo stupore: sbaglia chi vede che non ci si può non schierare. Il Pd ha un ruolo, è la principale forza intorno alla quale organizzare una proposta che renda perdente il centrodestra".