Zingaretti: decisioni su Russiagate condivise coi capigruppo

Bar

Roma, 26 lug. (askanews) - "Non c'è una virgola delle decisioni del segretario che non sia stata assunta e condivisa con i capigruppo del partito". Nicola Zingaretti, segretario del Pd, ha rivendicato così la sua gestione del cosiddetto Russiagate che riguarda la Lega.

"Lo dico - ha aggiunto nel corso del suo intervento conclusivo alla Direzione nazionale del partito - perché tutto parte da una telefonata del sottoscritto domenica 14, quando palazzo Chigi dice che il ministro dell'Interno è un bugiardo e il Pd decide di aprire una battaglia politica mentre altri tacevano".