Zingaretti: "Maggioranza difenda patrimonio comune"

webinfo@adnkronos.com

"Credo che insieme la maggioranza debba difendere un grande patrimonio comune. Prima di questa manovra, fino a qualche giorno fa infatti, si aveva paura di affrontare i temi che abbiamo ricevuto in eredità". E' quanto ha dichiarato il segretario del Pd e e presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, dopo aver inaugurato oggi il nuovo data center Regionale. 

E a proposito dell’eredità lasciata dal precedente governo, Zingaretti aggiunge: "La 'Salvini-tax' e i famosi 23 miliardi che pendevano sulla testa di commercianti, artigiani, che erano la vera mazzata contro gli italiani, per esempio. Noi abbiamo evitato tutto questo e aperto un’altra strada". Sulla manovra ha poi spiegato ancora: "Nella manovra ci sono importanti innovazioni, patrimonio di tutti. Il taglio delle tasse per i lavoratori, un aumento dei loro stipendi, l’abolizione del ticket, il finanziamento di industria 4.0 accanto agli 11 miliardi di euro di investimenti green e l’aver evitato l’aumento dell’iva".Secondo il segretario del Pd, "si tratta dei risultati di tutta la maggioranza. Il Parlamento sarà il luogo dove affrontare, se ce ne sarà bisogno, delle modifiche come è sempre stato nella storia della Finanziaria. Nel dibattito parlamentare questi temi andranno affrontati".