Zingaretti: troppi litigi, non si governa da nemici

Afe

Roma, 5 nov. (askanews) - "Non starò zitto su questo: si può governare insieme da alleati, non si può governare insieme da nemici perché quando si governa da nemici c'è un prevalere di interessi particolari che danneggia la qualità del governo e su questo non siamo disponibili". Lo ha detto il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, intervistato da Giovanni Floris a 'DiMartedì', su La7.

Nell'esecutivo, ha spiegato, "ci sono troppe polemiche. Noi abbiamo preso l'Italia in una situazione drammatica, con tanti litigi, tanti debiti, senza proposte, con la valanga dei 23 miliardi dell'Iva. Questa finanziaria ha cominciato a rimettere un po' di soldi in tasca agli italiani, ha eliminato il rischio dell'Iva, ha tolto il ticket, però tutti i giorni si litiga e questo non va bene perché abbiamo promesso agli italiani di dare una speranza contro l'odio".

Nel governo, ha notato non senza ironia, "eravamo tre, siamo diventati quattro nel giorno del giuramento".