Zoffili (Lega): Morra inaccettabile, via da presidenza Antimafia

Pol/Arc

Roma, 21 ago. (askanews) - "Le parole utilizzate ieri nell'intervento al Senato del Presidente della Commissione Parlamentare Antimafia Nicola Morra rappresentano un gravissimo vulnus alla correttezza istituzionale, oltre che un insulto al lavoro delle forze dell'ordine e della magistratura impegnate nella lotta alle mafie". Lo dice il deputato della Lega Eugenio Zoffili, presidente del Comitato Schengen. "Insinuare un collegamento, di qualunque tipo, tra l'azione del Ministro dell'Interno Salvini e le organizzazioni criminali - spiega - non solo equivale a disconoscere la realtà dei dati che raccontano una stagione di grandi successi dello Stato nel contrasto alla malavita, tanto nel traffico di droga, quanto nella cattura di pericolosi latitanti, ma soprattutto vuol dire rompere il dovere di imparzialità che sta alla base di incarichi importanti come quello ricoperto dal Senatore Morra".

"Un oltraggio al buon senso e alla verità che non può che comportare le sue dimissioni dalla carica di Presidente", conclude il leghista.