Zona euro, economic sentiment peggiora a novembre in linea con aspettative

·1 minuto per la lettura
Monete in euro di fronte alla mappa dell'Unione europea

BRUXELLES (Reuters) - L'indice 'economic sentiment' della zona euro si è deteriorato in novembre, in linea con le aspettative, dato il minor ottimismo dei consumatori e le minori aspettative d'inflazione, anche se le attese sui prezzi di vendita del settore manifatturiero hanno toccato nuovi massimi storici.

In base ai dati di novembre pubblicati dalla Commissione europea, l'indicatore 'economic sentiment' è calato a 117,5 punti da 118,6 a ottobre.

La causa principale della contrazione è legata al minor ottimismo dei consumatori, dati i timori per la quarta ondata della pandemia di coronavirus e la potenziale introduzione di nuove restrizioni.

Nel settore industriale, il sentiment è diminuito solo leggermente a 14,1 da 14,2 di ottobre. Nel settore dei servizi -- equivalente a due terzi dell'economia della zona euro -- l'indicatore è invece migliorato a 18,4 da 18,0. Il consensus del mercato prevedeva una contrazione per entrambe le componenti dell'indice.

L'indicatore è migliorato anche nel settore retail e delle costruzioni, pur calando di due punti tra i consumatori -- a -6,8 da -4,8 -- facendo diminuire anche le attese dei consumatori suòl'inflazione a 39,3, in ribasso dal record di 40,0 punti toccato in ottobre.

Tuttavia, le aspettative sui prezzi di vendita per il settore manifatturiero aumentano a 49,0 da 42,3 a ottobre -- ai massimi dall'inizio delle rilevazioni nel 2000, in base alla nota della Commissione europea.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in Redazione a Milano Alessia Pé, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli