Zona euro, misure restrittive da Bce ora farebbero più male che bene - Lagarde

·1 minuto per la lettura
La presidente della Bce Christine Lagarde a Francoforte

FRANCOFORTE (Reuters) - Inasprire la politica monetaria ora per stemperare l'inflazione sarebbe dannoso per la ripresa e potrebbe portare gli effetti sperati solo quando l'inflazione avrà già iniziato a scendere da sola.

Lo ha detto la presidente della Banca centrale europea, Christine Lagarde.

"Imporre qualsiasi misura restrittiva ora potrebbe fare più male che bene", ha detto nel corso di un'audizione al Parlamento europeo. "È meglio continuare a fornire stimolo al momento e assicurarci di poter creare condizioni di finanziamento favorevoli per sostenere la ripresa".

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Roma Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli