Zona euro, Pil trim3 cresce oltre attese, prezzi in calo

·1 minuto per la lettura
Scultura che rappresenta il simbolo dell'Euro a Francoforte, Germania, 26 ottobre 2014
Scultura che rappresenta il simbolo dell'Euro a Francoforte, Germania, 26 ottobre 2014

BRUXELLES (Reuters) - L'economia della zona euro è rimbalzata oltre le attese nel terzo trimestre dopo la flessione registrata nei tre mesi precedenti a causa della pandemia, grazie soprattutto a un balzo pronunciato in Italia, Spagna e Francia.

È quanto emerge dai dati preliminari diffusi oggi da Eurostat.

Tuttavia, come da attese, i prezzi al consumo hanno continuato a scendere a ottobre, zavorrati dal calo dei costi dell'energia, nonostante l'aumento dei prezzi di alimenti, alcol e tabacco.

Eurostat ha comunicato che il prodotto interno lordo nei 19 Paesi del blocco è cresciuto del 12,7% nel periodo luglio-settembre rispetto al trimestre precedente, quando aveva visto una contrazione dell'11,8%.

Su base annua, tuttavia, l'economia della zona euro è comunque in calo del 4,3%, in miglioramento rispetto alla contrazione del 14,8% registrata nel trimestre precedente.

I prezzi al consumo di ottobre hanno registrato una flessione dello 0,3% su anno, in linea con le attese di un gruppo di economisti intervistati da Reuters, come a settembre, dopo un aumento mensile dello 0,2%.

I prezzi dell'energia sono crollati dell'8,4% su base tendenziale, bilanciando un aumento del 4,3% dei beni alimentari non trasformati.

(Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Maria Pia Quaglia, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)