Zone rosse, procura Bergamo sentirà Conte venerdì

webinfo@adnkronos.com

La procura di Bergamo ascolterà, come persone informate sui fatti, il premier Giuseppe Conte e i ministri della Salute Roberto Speranza e dell'Interno Luciana Lamorgese sulla mancata istituzione della zona rossa nei comuni di Nembro e Alzano Lombardo all’inizio dello scorso marzo. A quanto apprende l'Adnkronos, il pm audirà il premier venerdì mattina, come persona informata sui fatti. 

Il procuratore facente funzione di Bergamo, Maria Cristina Rota, che sta indagando sulla gestione dell'emergenza coronavirus, ha già sentito - sempre come persone informate sui fatti - l'assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera, e il presidente della Lombardia, Attilio Fontana. A fine maggio il procuratore Rota, rispondendo alla domanda su chi avrebbe dovuto prendere una decisione sulla zona rossa, ai microfoni del Tg3 aveva detto: "Da quello che ci risulta è una decisione governativa".  

Il pm di Bergamo ha anche sentito il presidente dell'Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro. "Questo pomeriggio il presidente dell'Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, ha incontrato a Roma, nella sede di Viale Regina Margherita, i magistrati della Procura di Bergamo, che lo hanno ascoltato in qualità di persona informata dei fatti relativamente all'epidemia di Covid-19 in Lombardia". Lo conferma l'Istituto superiore di sanità in una nota.