Zuckerberg: il futuro di Internet sarà deciso dallo scontro tra Meta e Apple nel metaverso

(Adnkronos) - Il futuro di Internet dipenderà dal risultato della battaglia tra i visori per la realtà virtuale di Meta contro quello di Apple: a dichiararlo è proprio il fondatore di Facebook e CEO di Meta, Mark Zuckerberg. The Verge ha ottenuto delle registrazioni interne alla compagnia nelle quali Zuckerberg riflette su come la visione del metaverso di Meta sia molto diversa da quella di Apple, e che a seconda di chi avrà più successo sul mercato tutto cambierà per il futuro della tecnologia. Per metaverso si intende un mondo online che risiede tra la realtà aumentata e quella virtuale, dove Internet funziona in modo radicalmente diverso rispetto a quanto siamo abituati ora: e la prima chiave d'accesso per il metaverso sono proprio i visori. Meta sta lavorando a un nuovo modello di Quest, mentre Apple è da anni impegnata nella realizzazione del proprio headset, che secondo i rumor dovrebbe vedere la luce nel 2023. La prima differenza tra i due approcci, dice Zuckerberg, è che i designer di Apple sono convinti che le persone non indosseranno i caschi VR per troppo tempo di fila, mentre Meta è più portata a pensare che l'accessorio potrà essere usato come una vera e propria estensione dei sensi, anche al lavoro o mentre si fa shopping.

La competizione è quindi non solo pratica, ma anche filosofica, e riguarda il rapporto degli utenti con la tecnologia mai come prima d'ora. Apple crede molto di più di Meta nel concetto di ecosistema, nel quale i vari dispositivi interagiscono tra loro. La compagnia di Zuckerberg, d'altro canto, è convinta che tutto possa trovare spazio all'interno della virtualità con l'utilizzo solamente di un accessorio, il visore. "È una competizione tra visione della tecnologia e idee", dice Zuckerberg. "Apple è convinta di poter fare tutto da sola per creare una user experience soddisfacente. Noi siamo convinti che si debba collaborare tra aziende diverse per rendere il metaverso un luogo dove poter fare di più e meglio". Inoltre, Zuckerberg rimarca come Meta non abbia intenzione di vendere i suoi Quest a un prezzo premium, anzi. Tanto che le voci di corridoio parlano di una differenza abissale di costo finale tra i prossimi due headset delle compagnie, a fronte di caratteristiche tecniche molto simili: mille euro per Meta, e più di tremila per Apple.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli