Zuckerberg replica alla 'talpa' e definisce 'illogiche' le sue accuse

·1 minuto per la lettura

AGI - Il fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg, ha replicato alle accuse della 'talpa' Frances Haugen contro i suoi social media, definendole "illogiche". In una lettera aperta ai dipendenti, Zuckerberg ha assicurato che c'è il gruppo si preoccupa "profondamente di questioni come la sicurezza, il benessere e la salute mentale".      

"E' difficile per noi assistere a una rappresentazione errata del nostro lavoro e delle nostre motivazioni", ha scritto, "penso che molti di voi non riconoscano la falsa immagine della società che è stata dipinta".    

"L'argomentazione che deliberatamente spingiamo per il profitto contenuti che fanno arrabbiare le persone è profondamente illogica", ha scritto ancora Zuckerberg, "facciamo soldi con le inserzioni e gli inserzionisti continuamente ci dicono che non vogliono che i loro annunci siano vicino a contenuti dannosi o furiosi.

"Non conosco alcuna azienda tech che vuole realizzare prodotti che rendono le persone arrabbiate o depresse. Morale, business e incentivi sui prodotti puntano tutti nella direzione opposta".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli